condominium2Come gli appassionati certamente sapranno nei giorni scorsi , e più precisamente il 19 aprile 2009 , è scomparso a 78 anni dopo una lunga malattia il grande scrittore inglese James G. Ballard , uno dei maggiori autori di fantascienza ma autore anche di romanzi e racconti geniali di grande impatto per fantasia e creatività.

Cresciuto nella comunità inglese di Shanghai , la sua stessa vita è degna di un romanzo , basta pensare infatti al periodo in cui a soli 12 anni fu internato per tre anni in un campo di prigionia Giapponese durante la Seconda Guerra Mondiale.

Da questa sconvolgente esperienza è scaturito il romanzo praticamente autobiografico ” L’Impero del Sole ” , da cui in seguito Steven Spielberg ha sviluppato un film di grande spessore e impatto emotivo .

La produzione nel campo della fantascienza di Ballard è legata in gran parte a una serie di romanzi di ambientazione catastrofica sia in senso più ampio del termine come Vento dal Nulla , Il Mondo Sommerso, Terra Bruciata , Foresta di Cristallo che formano una sorta di ciclo narrativo , sia di ambientazione catastrofica nel senso più intimistico e contemporaneo legato agli orrori causati direttamente dalla follia umana come il suo romanzo senz’altro più famoso e sconvolgente , ovvero La Mostra delle Atrocità del 1970 dove la guerra del Vietnam , il potere dei Media ( già ipotizzato allora ! ) , la pornografia e altre atrocità umane formano un insieme di racconti sconvolgenti e drammatici ma terribilmente reali.

Personalmente uno dei racconti di Ballard che ho apprezzato maggiormente è proprio quello che vedete in foto , cioè Condominium , che ovviamente possiedo nella versione Urania del 10/10/1976.

Una folle e agghiacciante vicenda ambientata in un colossale condominio londinese , dove in seguito a strani guasti elettrici cominciano le prime scaramuccie e velocemente si scatena una guerra atroce , selvaggia e senza quartiere tra gli inquilini di questo gigantesco agglomerato tanto simile ai nostri squallidi mostri di cemento che deturpano e imbruttiscono le nostre già grigie e squallide periferie.

Tutta la cattiveria, l’odio e la perfidia dell’uomo in una terribile lotta tra classi sociali ed economiche dove i semplici lavoratori sono ai piani bassi della enorme costruzione , la media borghesia ai piani medi e la classe ricca e agiata ai piani più alti e lussuosi .

Uno spaccato di una società alla deriva non tanto lontana purtroppo da certe realtà dei nostri tempi.

Ve lo consiglio assolutamente.

James G. Ballard

James G. Ballard

Annunci