State Line Mob pic.

Sweet Home Alabama, cantavano i Lynyrd Skynyrd in risposta a Neil Young nel 1974 in una delle canzoni simbolo del Southern Rock  ormai passata alla storia e intramontabile, e proprio la dolce e controversa Alabama ci presenta ora una piacevolissima sorpresa con State Line Mob, un gruppo musicale originario proprio del grande stato del Sud degli Stati Uniti.

Con un look e un atteggiamento accattivante e da autentici fuorilegge, una sorta di Bonnie e Clyde della musica, gli State Line Mob ci propongono un ottimo mix di Southern Rock, Country e Blues davvero interessante e piacevole riproponendo in chiave moderna tutta l’atmosfera e il sound tipicamente southern delle Swampland.

Il gruppo si forma nel 2007 grazie a Phillip e Dana Crunk, compagni anche nella vita privata,  che dopo anni trascorsi a suonare in diversi gruppi decidono di formare un proprio gruppo musicale per mettere in campo direttamente tutta l’esperienza maturata e la propria passione musicale e il debutto su un palco avviene in un bar circondato da paludi e strade polverose, ripagati da mance e birre in perfetta atmosfera southern.

Il resto della band è formato da cinque ottimi musicisti reclutati per i primi tour e il primo album, Phillip dice che ci sarà un altro album, ma non da indizi su quando uscirà, mentre l’attuale lineup sta ancora promuovendo l’album di debutto Ruckus.

L’esordio discografico avviene nel 2008  come dicevo con ” Ruckus ” che ottiene subito eccellenti recensioni e una ottima accoglienza da critica e appassionati tanto da vincere due Muscle Shoals Music Award 2008 come migliore nuovo artista dell’anno e  migliore album Country Rock , ma non bastasse questo il loro album viene definito uno dei migliori album Southern Rock da”  Street Survivor ” dei Lynyrd Skynyrd.

Ruckus - Cover -

Come detto il loro sound è un perfetto mix della migliore tradizione Country/Blues degli Stati del Sud e accanto a un ottimo reparto chitarre va sottolineato l’ottimo abbinamente delle due voci di Phillip e Dana.

Una curiosità sul nome della band : State Line Mob era il nome di una organizzazione criminale che negli anni ’60 e ’70  operava tra Mississippi, Tennessee e Alabama dedita tra le altre cose al gioco d’azzardo illegale e al contrabbando di whiskey, ovviamente la band nega ogni affiliazione con questa organizzazione, era semplicemente un nome accattivante e che comunque rifletteva in pieno l’atteggiamento e l’atmosfera Southern.

State Line Mob

In conclusione mi piacciono davvero molto, con un sound fresco e divertente e un look semplice ma carico di riferimenti alla cultura Southern, guardate il loro video e verrete coinvolti in una atmosfera davvero unica.

Grazie a Phillip e Dana per il piacevole scambio di mail e le info.

http://www.statelinemob.com/

Share