Shy Blakeman e The Converts – Long Distance Man

1 commento

Southern Spirit Music Blog: Shy Blakeman e The Converts – Long Distance Man

Southern Spirit Music Blog: Shy Blakeman e The Converts – Long Distance Man

 

 

Southern Mischief ( CD – 2010 ) Grande musica, grande energia e tanta voglia di emergere.

Lascia un commento

Southern Spirit Music Blog: Southern Mischief ( CD – 2010 ) Grande musica, grande energia e tanta voglia di emergere.


Rebel Pride : la tradizione del vero Southern Rock continua…

4 commenti

Rebel Pride

Rebel Pride

Lo spirito del Southern Rock dato più volte per morto e sepolto dopo il presunto lento declino dei gruppi storici che hanno creato questo movimento culturale e genere musicale , riceve una spinta e rinnovata energia da molti gruppi di recente o consolidata formazione e attività.

Tra le realtà sulla scena ormai da diversi anni troviamo un gruppo che dopo alcuni album , una attività frenetica e i consueti cambi di formazione sembra pronta a ricevere finalmente i meritati consensi non solo a livello locale.

I Rebel Pride si sono formati a Tampa ( Florida ) intorno al 1995 e fin da subito hanno proseguito la migliore tradizione del più sanguigno e genuino Southern Rock nato proprio nel Gator Country e zone limitrofe ( Jacksonville , Tampa , ecc…)  , con chiari riferimenti a gruppi come Lynyrd Skynyrd , Molly Hatchet e Blackfoot su tutti.

Con la voce di Pat Buffo che ricorda proprio il Danny Joe Brown indimenticabile vocalist originale degli Hatchet , e un ottimo reparto chitarre con Tom Spittle e Brian Jeffries veramente trascinante e dinamico , siamo di fronte a un quintetto che diverte e compone pezzi veramente all’altezza della migliore tradizione southern , con una sorta di Boogie Southern Rock  assolutamente travolgente confermandosi una delle più simpatiche e hot band del cosiddetto New Southern Rock.

Hanno spesso condiviso tour e apparizioni con Lynyrd Skynyrd , 38 Special , Charlie Daniels Band e altri grandi nomi della scena sudista confermando la stima che pubbico e addetti ai lavori ripongono nei loro confronti.

Hanno pubblicato fino ad ora quattro album ufficiali anche se ovviamente per etichette indipendenti e ormai tra gli appassionati alcuni dei loro pezzi come ” Survive ” , uno dei pezzi più trasmessi e richiesti su ASR , ” Shine-ola ” e ” Stomp yer foots ” sono ormai considerati dei classici della loro discografia e del New Southern Sound.

Mi piace sottolineare anche il loro approccio assolutamente semplice , spontaneo e divertente nelle loro varie performance come potrete vedere dal video che inserisco a fine post.

Pare che ci sia la possibilità di una loro apparizione in Europa , speriamo che qualcuno sia coraggioso da invitarli anche dalle nostre parti , ne varrebbe davvero la pena.

Rebel Pride

Discografia ufficiale:

2005  It Is What It Is
2007  Backin’ It Up
2007  A Southern Rock Tribute to Toby Keith
2008  All Points In Between


Share

Ancora una perla dai fratelli Van Zant…

Lascia un commento

van-zant-my-kind Davvero straordinaria la dinastia della famiglia Van Zant , qualcosa di veramente incredibile ( divino forse ? ) deve essere intervenuto a livello genetico se pensiamo all’incredibile talento e creatività in campo musicale che i fratelli Ronnie ( figura ormai da tempo nel mito e nel cuore di ogni appassionato del mondo Southern ) , Donnie e Johnny hanno dispensato nel corso degli anni , a cui va aggiunto il cugino Jimmy , forse più nell’ombra ma dotato di altrettanto talento.

Nell’ottobre del 2007  Johnny e Donnie giungono al loro quarto appuntamento discografico intitolato  My Kind of Country col gruppo denominato appunto Van Zant , e ci propongono a mio parere un delizioso connubio di ottimo Southern Rock , Country e Folk con canzoni davvero accattivanti.

Troviamo divertenti canzoni in puro stile Southern Rock ma non eccessivamente elettriche , dolcissime ballate in puro stile country melodico , ma non sdolcinato , e frenetiche ballate Country/Folk davvero trascinanti , impreziosite da testi sia intensi e coinvolgenti sia allegri e divertenti.

In tutto il disco traspare una atmosfera allegra e scanzonata , anche nelle canzoni più tranquille e intime , il che rende ancora più divertente ,piacevole e scorrevole l’ascolto.

Quello che mi piace ancora sottolineare dei Van Zant è l’impegno attivo e partecipato al progetto denominato ” Operation Second Chance ” che intende aiutare e supportare attivamente veterani e disabili di guerra nel difficile cammino della riabilitazione fisica e morale. Ma non è l’unica attività di solidarietà in cui sono coinvolti.

Vi consiglio assolutamente questo ultimo lavoro così come i precedenti , e vi lascio con un paio di video , sul primo dei quali dovete cliccare due volte sull’immagine ,  che danno l’idea della musica e dell’atmosfera che si respira nei loro lavori.

Share

Un altro modo per sentirsi un Southern Man…

Lascia un commento

Il fantastico Peter Griffin ne fa un’altra delle sue e ci offre una prestazione strepitosa in versione Cowboy e Southern Man.

Amo quest’uomo…   😉

Gov’t Mule – musica e musicisti di una qualità straordinaria.

6 commenti

govt-mule

Confesso di avere conosciuto con colpevole ritardo questo straordinario gruppo musicale , e solo di riflesso seguendo le vicende travagliate dei grandissimi Allman Brothers Band.

I Gov’t Mule si formano nella seconda metà degli anni ’90 quando Warren Haynes e il bassista Allen Woody , insieme al batterista Matt Abts danno vita a un trio esplosivo con un sound rock/blues estremamente carico e selvaggio , senza tralasciare però le atmosfere tipicamente southern a cui sono profondamente legati.

Va detto che sono tutti eccellenti musicisti e session man instancabili , ma il vero fenomeno è senz’altro Warren Haynes ,straordinario chitarrista e ottimo vocalist , autentico protagonista della rinascita artistica e creativa degli Allman Brothers Band dopo i vari problemi interni al gruppo e il conseguente abbandono della band da parte del leggendario Dickey Betts.

Haynes è sicuramente uno dei musicisti in chiave rock/blues più importanti degli ultimi 20 anni senza dubbio , capace di dare nuova linfa e creatività a un genere forse leggermente statico salvo rare eccezioni ( vedi Joe Bonamassa ) e autentico protagonista su piu fronti.

I dischi dei Gov’t Mule sono una esplosiva miscela di rock energico e trascinante , blues classico ma ricco di spunti creativi e chiari riferimenti al southern rock.

Quello che rapisce ad ogni ascolto dei loro lavori è l’incredibile fantasia e creatività di ogni loro composizione e la straordinaria fantasia di assoli , riff e accordi sempre travolgenti e coinvolgenti , sia nei loro pezzi originali sia negli arrangiamenti di cover soprattutto nei live, la loro dimensione sicuramente più consona dove dare sfogo a tutto il loro talento e creatività musicale.

Da non perdere !

Share

CHAINBREAK3R – rock e fede in perfetta armonia.

4 commenti

chainbreak3r2Da sempre in campo musicale si dibatte sulla estrema incompatibilità e contrapposizione tra musica rock e religione.

Spesso in passato la musica Rock è stata associata al male, definita la musica del Diavolo e del maligno, legata a pratiche esoteriche e istigatrice di violenza ,nemica delle fedi e delle religioni, spesso con risvolti e risultati assolutamente risibili e ridicoli per non dire di una stupidità imbarazzante.

A sfatare per l’ennesima volta questa colossale idiozia ci pensano i Chainbreak3r, ottimo terzetto musicale di Phoenix ( Arizona ) fautore di un eccellente Southern Rock/Blues.

Il riferimento alla fede e alla religione deriva dal fatto che i Chainbreak3r sono assolutamente devoti e professano attivamente la religione Cristiana in ogni modo , attraverso i loro testi , nei loro concerti , nel loro sito , http://www.chainbreak3r.com/ , definendosi una Christian Southern Rock Band.

Tralasciando per un momento la loro vocazione e concentrandosi sull’aspetto musicale devo dire che la qualità musicale non si discute e la loro musica è veramente di ottima fattura e qualità, con chiari riferimenti al sound tipicamente Southern ,anche se con un suono scarno , diretto e senza fronzoli.

Il terzetto è formato da Jay Harris alla chitarra e voce , Jeff Robinson al basso e John Compala alla batteria.

Ho avuto modo di scambiare qualche battuta con loro su ASR e mi sono trovato di fronte a persone veramente semplici  e alla mano e ne ho ricavato una ottima impressione , devo anche dire che sono rimasti piuttosto sorpresi di scoprire che qualcuno in Italia li conosceva.

In sostanza mi piacciono e mi ispirano tanta simpatia , vi invito a cliccare sul loro MySpace dove potete ascoltare alcuni brani del loro finora unico lavoro.

http://www.myspace.com/jayschainbreaker

Share

Older Entries

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: